La mancata risposta del Ministro della Salute (G.Grillo) ci induce a fare alcune precisazioni in merito alla cura della DCCM. Lo stesso ministero della salute lo considera un’evento avverso cosiddetto (evento sentinella) di particolare gravità per la salute dei pazienti Odontoiatrici, che non ha precedenti nella storia della SANITA’ della Repubblica Italiana. Altro che scienza…

NEL CASO DELLA D.C.C.M. SI ESEGUONO CURE SENZA UN PROTOCOLLO MEDICO-SCIENTIFICO.
IL ministero, è da tempo è a conoscenza del problema, ecco cosa si legge nelle linee guida del ministero della salute del 2011 su le cure odontoiatriche, “nel caso della DTM Disordine Temporo Mandibolare, in taluni casi la causa della patologia può essere attribuita a cure Odontoiatriche eseguite “non a regola d’arte”.

SAPPIATE CHE: Gli Odontoiatri non hanno una buona conoscenza delle disfunzioni ATM e una volta che il danno è fatto sarà difficile rimediare. Ogni specialista segue metodiche differenti (tens trigeminale elettromiografia di superfice, meaw, Kiniesografia, ecc.) tutti esami diagnostici (costosi e a pagamento) utili a intercettare il problema ma che non sono una garanzia di cure efficaci e appropriate, che in tal caso necessitano di (occhio clinico) di competenza professionale e di un corretto approccio alle problematiche del paziente. Sappiate che nel caso in cui decidiate di cambiare specialista vi chiederanno di eseguire dei nuovi esami. Quindi….

PRIMA DI INIZIARE QUALSIASI TIPO DI TRATTAMENTO FATE ALLO SPECIALISTA QUESTE SEMPLICI DOMANDE:

1) Esiste una cura efficace per questa patologia?
2) E’in grado di rilasciarmi un referto o una diagnosi, in grado di documentare il mio stato di salute?
3) E’ possibile prendere visione di casi di persone riabilitate con il suo metodo?
4) Esistono test ed esami atti ad individuare con sicurezza il problema?
5) Quali sono e quanto sono utili e attendibili (test ed esami) per definire un percorso diagnostico-terapeutico?
6) Quante persone nelle mie stesse condizioni sono migliorate dopo la cura?
7) Esistono norme e una metodologia valida e dove posso prenderne visione ed informarmi?
8) Esiste una relazione tra mal-occlusione e problematiche posturali?

Se lo “specialista” cambia discorso e non risponde alla vostre domande o peggio vi propone dei molaggi selettivi dei denti per eliminare i pre-contatti e correggere la vostra “mal-occlusione”, cambiate aria che è meglio per voi. (in tutti i sensi)

P.S. In internet troverete anche alcuni siti di pazienti che affermano di aver elaborato un metodo e di essersi curati da soli o che propongono cure “fai da te” (bite, resina, carta da masticazione e trapanino da hobbystica). Sappiate che non sempre quello che si pensa di aver capito può essere tradotto in “buona” pratica, ma se decidete di seguire il loro metodo fategli le stesse domande che rivolgereste agli specialisti.