Il segreto non e' nella soluzione, ma nel processo che ha occupato la mente in cerca di una soluzione.

Archivi per ‘dccm’ Categoria

Nella vita nulla avviene per caso, e secondo la legge del Karma qualunque azione viene fatta, questa non finirà nel dimenticatoio, non andrà in prescrizione, ma comporterà un effetto, una conseguenza, nel breve o nel lungo termine. E all’epoca dei fatti e delle mie contestazioni, chi mai poteva immaginare che dopo tre anni la onorevole Grillo diventasse ministro e che le nostre strade si sarebbero nuovamente incontrate. Come è noto, nel 2015 la on. G. Grillo, ha presentato una interrogazione parlamentare in merito alla cura della DCCM. Quindi come ultimo atto di questa vicenda, in data 19/7/2018 ho chiesto al Ministro della salute G. Grillo di intervenire, per rendere “ufficiale” la cura e garantire il rispetto degli impegni assunti dal ministero nel 2009. Inoltre ho chiesto al ministro G. Grillo di fornire le necessarie informazioni in merito agli esiti della sua interrogazione, e di conoscere l’eventuale risposta del ministro.
Anche se devo dire che le cattive abitudini sono dure a morire…. ma ora non resta che attendere visto che al Ministero della Salute sono in ferie fino al 27 agosto !!!!!

Odontoiatria: le prove del danno medico.

La prova del danno medico “certificato” dallo stesso ministero della salute nelle linee guida per l’odontoiatria dove al capitolo che riguarda la DTM e i disordini dell’Articolazione Temporo Mandibolare, si legge: “a volte, possono essere disordini associati a trattamenti odontoiatrici non eseguiti “a regola d’arte”, quindi la prova “regina” dei crimini, testimoniata dalle stesse storie dei pazienti. Ma anche la prova delle “bufale” e delle false tesi di dentisti e gnatologi, che ha indotto i pazienti privi di cure specialistiche adeguate a curarsi da soli: bite, trapanino, carta da masticazione e resina.

La prova che questa patologia esiste nel caso della delibera (D.C.C.M.) della regione Toscana, e che il ministero della salute rifiuta di riconoscerla e includere nei LEA, anche se questo rappresenta una violazione di diritti costituzionali e sovverte ogni principio medico ed etico.

Le storie dei pazienti Ministero della Salute 2009 Commissione Parlamentare Ordine dei Medici
Tribunale diritti del malato Regione Umbria delibera Regione Toscana (dccm) Ministero d. Salute – linee guida

Ma anche la prova della corruzione e degli sprechi presenti nella sanità !! E nel caso dell’Ordine dei Medici molte buone intenzioni ma pochi fatti….

Capaci di tutto ma buoni a nulla.

E con Renzi e la Lorenzin, come abbiamo visto, si è aperta una nuova fase che ha portato ai vertici del ministero il più alto numero di incompetenti, superficiali, e disonesti. Tanto è vero che pur avendo tutti i segni di una “malocclusione”, ignorano che questa patologia è priva di protocollo medico ufficiale

Nel 2016, allo scopo di far inserire la DCCM nei LEA ho avuto modo di incontrare l’uomo di fiducia della LORENZIN, il generale F. Condò consulente per l’odontoiatria del Ministero, lo stesso aveva preannunciato una risposta nei mesi successivi ma da allora è scomparso e non risponde più al telefono, e pensare che questi “signori” volevano cambiare verso all’Italia ma l’unica che sono riusciti a cambiare è il numero di telefono per non farsi rintracciare dai cittadini.

La sanità come una “fiera”di incompetenti.

Ho sollecitato una risposta tramite la segreteria del sottosegretario FARAONE, altro Renziano, ma nessuno ha mai risposto e temo che uno che dichiara che ha fatto curare la figlia dagli stregoni ignori cosa sia una dccm e l’importanza dei protocolli medici.

E in quanto a incapacità la “politica” del Movimento 5 stelle non è poi così diversa da quella degli partiti.

Il principio della rana bollita.

Immaginate un pentolone pieno d’acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana.

Il fuoco è acceso sotto la pentola, l’acqua si riscalda pian piano. Presto diventa tiepida. La rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare.

La temperatura sale. Adesso l’acqua è calda. Un po’ più di quanto la rana non apprezzi. Si stanca un po’, tuttavia non si spaventa.

L’acqua adesso è davvero troppo calda. La rana la trova molto sgradevole, ma si è indebolita, non ha la forza di reagire. Allora sopporta e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce – semplicemente – morta bollita.

Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua a 50° avrebbe dato un forte colpo di zampa, sarebbe balzata subito fuori dal pentolone.

Questa esperienza mostra che – quando un cambiamento si effettua in maniera sufficientemente lenta – sfugge alla coscienza e non suscita – per la maggior parte del tempo – nessuna reazione, nessuna opposizione, nessuna rivolta.

Se guardiamo ciò che succede nella nostra società da alcuni decenni, ci accorgiamo che stiamo subendo una lenta deriva alla quale ci abituiamo. Un sacco di cose, che ci avrebbero fatto orrore 20, 30 o 40 anni fa, a poco a poco sono diventate banali, edulcorate e – oggi – ci disturbano solo leggermente o lasciano decisamente indifferenti la gran parte delle persone. In nome del progresso e della scienza, i peggiori attentati alle libertà individuali, alla dignità della persona, all’integrità della natura, alla bellezza ed alla felicità di vivere, si effettuano lentamente ed inesorabilmente con la complicità costante delle vittime, ignoranti o sprovvedute.

I foschi presagi annunciati per il futuro, anziché suscitare delle reazioni e delle misure preventive, non fanno altro che preparare psicologicamente il popolo ad accettare le condizioni di vita decadenti, perfino drammatiche.

Il permanente ingozzamento di informazioni da parte dei media satura i cervelli che non riescono più a discernere, a pensare con la loro testa.

Allora se non siete come la rana, già mezzo bolliti, date il colpo di zampa salutare, prima che sia troppo tardi.

Noam Chomsky

Nel 2011 il Ministero della Salute ha pubblicato le linee guida sulla prevenzione delle patologie Odontoiatriche, un volume di oltre duecento pagine che pochi si saranno letti, ma che rivela una verità “scomoda” su le cure Odontoiatriche.

Nelle pagine in cui si parla dei Disordini Temporo-Mandibolari, si legge: I disordini temporo-mandibolari (DTM) sono una serie di condizioni cliniche caratterizzate da segni e sintomi che coinvolgono i muscoli masticatori, l’articolazione temporo-mandibolare (ATM) e le strutture associate…. a volte, possono essere disordini associati a trattamenti odontoiatrici non eseguiti “a regola d’arte”. La maggior parte dei pazienti lamenta un’alterazione dello stato funzionale e una riduzione della qualità di vita…gli studi non confermano la correlazione tra postura errata e DTM; in particolare, non è stata trovata alcuna differenza tra la postura della testa in soggetti con DTM e soggetti di controllo sani. L’eziologia e la fisiopatologia dei DTM è poco conosciuta…

Quindi nel caso della DTM si afferma di non conoscere l’eziologia e che non esistono evidenze scientifiche che provino una correlazione tra malocclusione e disfunzioni posturali. Una vecchia “bufala” che i pazienti si sono dovuti sorbire per anni!!!. Oggi in internet esistono decine di siti di dentisti e gnatologi che parlano di una “visione olistica dell’organo masticatorio” e che addirittura puntano il dito contro i loro stessi colleghi Odontoiatri accusandoli di una grave mancanza di conoscenza e di aver procurato un danno ai pazienti, a causa della incongruità delle terapie.

Ma come per magia nel caso delle malocclusioni da (0-14 anni), gli odontoiatri affermano di avere una buona conoscenza dell’argomento…I bambini con respirazione prevalentemente orale e mascellare superiore contratto traggono beneficio da espansione ortopedica del mascellare…nell’ambito di un idoneo svolgimento della postura e dell’equilibrio dinamico corporeo, l’occlusione e le funzioni stomatognatiche svolgono un ruolo importante… Tra i fattori eziologici che causano le malocclusioni l’affollamento dentario, i diastemi interdentali, i denti sovrannumerari, le agenesie, la crescita parziale dei mascellari e le sindromi malformative…(succhiamento del dito o succhietto, respirazione orale e postura linguale anomala).

Come sappiamo DTM, DCCM, DCM, sindrome di Costen e malocclusione sono solo modi differenti per definire la medesima patologia ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). E se questa non è una “bufala” quanto meno è un depistaggio ad hoc, fatto allo scopo di nascondere una verità scomoda, fatta tutt’ora di trattamenti incongrui e “non a regola d’arte”, che ha portato questa patologia ad essere esclusa dai LEA e dalle prestazioni fornite dal S.S.N. e che allo stesso tempo ha condotto i pazienti disperati, vittime dell’alea terapeutica, a curarsi da soli, bite, trapanino da hobbystica e carta da masticazione.

Che cos’è l’ A.T.M.

QUANDO PARLIAMO DI ATM.. Articolazione Temporo Mandibolare, parliamo dell’articolazione più importante dell’intero corpo umano. Il suo cattivo funzionamento, da qui il termine di disfunzione, porta a problematiche serie e davvero invalidanti a carico dell’Apparato Stomatognatico, che sovrintende a importanti funzioni primarie come (masticazione, respirazione, fonazione, deglutizione ecc.), e se non curata da luogo a fenomeni algici cranio mandibolari e ad alterazioni cranio vertebrali e al dis-equilibrio dell’intero sistema posturale. Una patologia completamente ignorata dalla medicina “ufficiale”. (leggi tutto)

L’Articolazione Temporo-Mandibolare, o ATM, connette la MANDIBOLA al CRANIO, più precisamente i due condili mandibolari con le cavità o fosse (glenoide) che si trovano nell’osso temporale del cranio.
Per fare in modo che questo movimento sia omogeneo, tra l’osso temporale e il condilo è interposta una struttura fibro-cartilaginea, detta DISCO ARTICOLARE, che assorbe le forze originate dalla masticazione e dagli altri movimenti mandibolari.

Movimenti mandibolari:

L’ incoordinamento dei movimenti condilo-meniscali della mandibola, da origine a sintomatologie dolorose con o senza CLICK articolari, e ha importanti ripercussione sulla occlusione e sui denti.

Il principio della rana bollita

I SILENZI M5stelle.

SALUTE & SOCIETA'.

POLITICA & SANITA'.


Links


Per consultare i documenti e' necessario richiedere la password

Idocumenti

Meta